1
Altra grande sfida per Rui Pinto. Il 31enne hacker creatore di Football Leaks, in carcere a Lisbona in attesa di essere processato con l'accusa per 147 reati in Portogallo, va contro la donna più ricca dell'Africa: Isabel dos Santos, 46 anni e figlia di José Eduardo, padre-padrone dell'Angola per oltre 30 anni fino al 2017. 

Rui Pinto ha fatto sapere di aver divulgato alla piattaforma africana Pplaa e poi al Consorzio internazionale per il giornalismo investigativo oltre 700mila file che spiegano come Isabel, che vive tra Londra e Dubai, abbia costruito il suo impero: oltre due miliardi di dollari, accumulati per lo più in modo fraudolento grazie all'accesso a redditizi affari legati a terre, petrolio, diamanti e telecomunicazioni quando suo padre da presidente la nominò a capo della compagnia petrolifera statale Sonangol, principale fonte delle entrate dell'Angola. 

Così il procuratore generale l'ha accusata di frode, appropriazione indebita e riciclaggio, congelando i suoi beni. Dal canto suo Isabel dos Santos vuole candidarsi alle elezioni politiche dell'anno prossimo in Angola e intende fare causa al governo.