3

Arbitraggio vergognoso, soprattutto nel secondo tempo. Quasi un'esecuzione capitale per la Lazio che evidentemente non sta simpatica a Platini e alla Uefa. Il primo errore da parte dello scozzese Collum arriva già al 13': il brasiliano Ederson, lanciato in contropiede da Lulic, viene atterrato in maniera irregolare; sarebbe rigore ed espulsione, tutto ok invece per l'arbitro. Clamorosa l'ammonizione per Onazi (giusta la seconda) al 31′: il giallo costa, nella ripresa, l'espulsione al nigeriano. Al 51' finisce nella lista dei cattivi anche Ederson: giallo (esagerato) per proteste nei confronti di Collum che non aveva estretto il sacrosanto cartellino per l'ennesimo fallo di Meireles, poi ammonito nel finale. Ammonito Marchetti per perdita di tempo, eccessiva anche in quessto caso.

Il rigore per il Fenerbahce è inventato: il pallone sulla mano di Radu finisce dopo un colpo di testa dell'attaccante Webò che poi realizza, ma è chiaramente involontario con il rumeno che sta ad occhi chiusi. Come se non bastasse prende il giallo Mauri (diffidato): il centrocampista brianzolo salterà il ritorno e dalla punizione inventata nasce il 2-0 dei padroni di casa che indirizza la doppia sfida verso la semifinale di Europa League.

(Il Tempo)