39
In attesa del fischio d’inizio di domani sera, alle ore 18:45 è andata in scena la conferenza stampa di Simone Inzaghi direttamente dallo stadio Jan Breydel ha presentato il match tra Lazio e Bruges. Ecco come si è espresso in conferenza stampa il tecnico biancoceleste, soprattutto in merito alle grandi assenze.

SUI  POCHI CONVOCATI - “Per quanto riguarda i convocati abbiamo dei giocatori rimasti a Roma, siamo in 16. Domani in base a ciò che è successo oggi la società farà un comunicato”.

SULLE DIFFICOLTA' - “Chiaramente non ci aspettavamo tutto ciò. Volevamo venire qui a Bruges al completo, ma ora queste problematiche ce le hanno tutti. Sono sicuro che chi scenderà in campo domani darà il 100% per la maglia della Lazio”.

SQUADRA SENZA TITOLARI - “Questo è un momento di emergenza, ma comunque sono fiducioso per coloro che scenderanno in campo. Saremo competitivi”.
BRUGES - “Senz’altro il Bruges è un’ottima squadra con giocatori importanti. Il centrocampo è il suo reparto migliore. Il Bruges si giocherà la qualificazione fino all’ultima giornata. E’ una squadra fisica che corre molto”.

RECUPERI DELL'ULTIMO MINUTO - “Stiamo valutando perché stanno facendo gli ultimi tamponi, ma io penso a quelli che ho e sono arrivati oggi, poi se riusciremo ad aggiungere qualcuno ben venga”.

LA SITUAZIONE - La Lazio è volata in Belgio senza ​Escalante e Radu per problemi fisici, a cui si aggiungono le defezioni di Lucas Leiva, Luiz Felipe, Strakosha e Cataldi, che da giorni soffrono di malessere. Per Immobile, Lazzari, Luis Alberto e Anderson, invece, si attendono i risultati dei nuovi tamponi effettuati stamattina. Il precedente di Hakimi, assente in Inter-Gladbach in quanto debolmente positivo ma già negativizzatosi il giorno seguente, invita alla cautela. Non è da escludere, dunque, un'eventuale partenza nella mattinata di domani. Non ha recuperato nemmeno Andreas Pereira, che non aveva preso parte alla seduta di questa mattina.