24
Luigi Sartor, ex difensore tra le altre di Juve, Roma, Parma, Inter e Verona è stato condannato con rito abbreviato dopo essere stato arrestato in flagranza di reato mentre coltivava una serra di marijuana in un casolare sulle colline nei pressi di Parma.

Condannato anche l’amico che era con lui al momento dell’arresto che pure, in quanto incensurato, ha ottenuto la sospensione della pena. All’ex calciatore, 46 anni, il giudice ha riconosciuto le attenuanti generiche, escludendo la recidiva, ma a causa di una condanna precedente (del 2015) non ha avuto la sospensione della pena. Se la condanna attuale dovesse passare in giudicato, Sartor dovrà scontare anche i nove mesi della sentenza precedente. Attualmente ai domiciliari, l’ex difensore ha chiesto e ottenuto di fare volontariato in una comunità per tossicodipendenti.