39
Uno al centro della difesa, uno seduto in panchina, l'altro a bordocampo a guardare. Del resto è sempre così, che si giochi in un campo spelacchiato di periferia o in quello pettinato di Milanello: il fratello maggiore che gioca, il piccolino pronto a entrare, il papà a osservare. E oggi, nel centro sportivo rossonero, Paolo Maldini ha vissuto una giornata speciale. Da dirigente? Anche. Forse. Ma sicuramente da papà. 

PICCOLO SOGNO - E' da qualche giorno che Daniel Maldini, trequartista classe 2001 del Milan, si sta allenando con la Prima Squadra, agli ordini di Gennaro Gattuso, sorridente e quasi incredulo. Tanto che, su Instagram, da ragazzino che sta realizzando un piccolo grande sogno, ha postato una storia insieme a Gonzalo Higuain: 9 il Pipita, 10 lui nelle giovanili. Sognare non costa niente.  E oggi ha fatto il suo debutto, in un amichevole a porte chiuse contro la Pro Piacenza, decisa da un gol di Borini, coi grandi. Coi miti. Con quelli 'scelti' (anche) da papà.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Dani Malda (@dani.malda) in data:


FRATELLO AVVERSARIO - Di fronte, scrivevamo, la Pro Piacenza. Che, al centro della difesa a 3 di mister Giannichedda, ha schierato, titolare, con la 3 sulle spalle, Christian Maldini, il primogenito. Un altro passato da Milanello, un altro cresciuto in rossonero, "uno" ora sta cercando la sua strada lontano dal pianeta milanista. Christian titolare, Daniel in panchina ma entrato nella ripresa, a 20 del termine, l'80 che fu di Ronaldinho  sulle spalle, con il fratellone che però era già negli spogliatoi. E Paolo a bordocampo, insieme alla moglie Adriana e un ex compagno che ha particolarmente a cuore Daniel e Christian: Ibrahim Ba, grande amico di famiglia. Bella, bellissima la foto postata su Instagram dalla Pro, che milita in Serie C, in cui Maldini senior parla, ride e scherza con Gianniccheda, ex avversario ora allenatore. Di suo figlio. Sembra il più classico dei "Come si comporta?" da colloquio coi professori prima dell'inizio del quadrimestre. Partita che sicuramente non passerà alla storia per importanza e risultato. Ma non per tutti. Qualcuno, questo match che nessuno ha visto, lo custodirà sempre con gelosia dentro al suo cuore. Un cuore rossonero.
@AngeTaglieri88