82

La Juventus stringe i tempi per Alvaro Morata. Oggi l'avvocato Beppe Bozzo ha incontrato i dirigenti del Real Madrid negli uffici dello stadio Santiago Bernabeu, insieme all'agente del giocatore, Juanma Lopez. Secondo il quotidiano spagnolo AS, l'offerta dei bianconeri è di 15 milioni di euro più altri 5 di bonus, ma senza clausola di controriscatto a favore dei campioni d'Europa allenati da Ancelotti. Sulle tracce del giovane attaccante spagnolo ci sono anche Arsenal, Wolfsburg, Inter, Villarreal, Siviglia, Tottenham e Chelsea, che può offrire in cambio Lukaku, ma Morata si è già accordato con la Juve. 

TRATTATIVA - Nei giorni scorsi l'amministratore delegato Beppe Marotta ha incontrato l'entourage del giocatore per trovare l'accordo sull'approdo del ragazzo a Torino. Lo stesso Morata si era esposto positivamente con il club bianconero, dichiarando che la destinazione era più che gradita. Il problema, tuttavia, rimane l'accordo con il Real Madrid che chiede 30 milioni per la cessione definitiva o, in caso di prestito un diritto di riscatto fissato a 30 milioni e un controriscatto di poco superiore ai 33 milioni. 

CHIAVE BERARDI - In mattinata, il quotidiano spagnolo Marca, ha però esaminato con attenzione la questione Morata rivelando la possibilità per la Juventus di inserire una contropartita tecnica gradita ai blancos. Si tratta di Domenico Berardi, attaccante classe '94 che ha stregato i dirigenti madrileni. La Juventus è alle prese con la risoluzione della sua comproprietà col Sassuolo, che vorrebbe tenersi il ragazzo almeno un altro anno, ma Antonio Conte ha chiesto di portare Berardi subito a Torino.