18
Il Bayern e Thomas Muller sono sempre più lontani: negli scorsi giorni vi avevamo raccontato del comprovato interesse dell'Inter e in Germania sia la Bild che Kicker hanno parlato del forte "mal di pancia" dell'attaccante tedesco, che ha chiesto la cessione al club bavarese in seguito al poco spazio ottenuto finora. Il classe 1989, da 20 anni tra giovanili e prima squadra nei Die Roten, è stato messo in secondo piano dalla gestione di Robert Kovac e vuole partire, possibilmente già a gennaio.

LE PAROLE DI RUMMENIGGE - Non è al momento dello stesso avviso Karl-Heinz Rummenigge, CEO del Bayern Monaco, che ha parlato a Welt Am Sonntag del futuro del tedesco, cercando di tranquillizzare la situazione ma non risparmiando qualche frase sibillina: "Thomas è e continuerà ad essere una parte importante del nostro club. Non riesco a immaginare, per il momento, una sua partenza a gennaio. Ha avuto un faccia a faccia con Robert Kovac, ma se Thomas fosse soddisfatto di stare in panchina sarebbe nel club sbagliato. Questa è la reazione che vogliamo. Lui affronta tutte le sfide in maniera esemplare".

INTER E MILAN SPERANO - ​Inter Milan hanno messo nel mirino il trentenne attaccante del, in scadenza di contratto nel 2021 ma disposto a ridursi l'ingaggio per iniziare una nuova avventura. Le parole di Rummenigge lasciano una speranza alle dirigenze dei due club meneghini, alla ricerca di uomini di esperienza da mettere a disposizione di Antonio Conte e Stefano Pioli.