482
Oltre ai gol di Simeone - sì, ancora lui! - e Di Lorenzo succede poco e niente nell'1-1 tra Napoli e Verona al Maradona. Secondo pareggio per la squadra di Spalletti che finora le aveva vinte tutte tranne la gara contro la Roma. Aspettando il risultato finale del derby tra Milan e Inter gli azzurri staccano i rossoneri e tornano da soli in testa alla classifica a 32 punti. Diventano 16 quelli del Verona, che aggancia l'Empoli al decimo posto e dopo la vittoria contro la Juventus porta a casa un altro risultato importante fermando la capolista in trasferta. 

DUE PALI E DUE ROSSI - Il Napoli ha sfiorato il gol della vittoria con due legni: palo di Osimhen nel primo tempo e a pochi minuti dalla fine anche Dries Mertens - entrato all'86' al posto di Anguissa - colpisce il palo su punizione. Due pali per il Napoli e due espulsioni per il Verona (QUI la nostra moviola): nel giro di cinque minuti, tra 88' e 93', Ayroldi estrae il rosso - per doppio giallo - prima a Bessa e poi a Kalinic, entrambi subentrati. Assalto finale degli azzurri con Spalletti che inserisce anche Petagna, ma non basta. Napoli-Verona finisce 1-1.