2
10 Mazzeo: criticato, da me, per primo. Risponde con i gol: 5 in campionato, 3 nelle ultime 3 partite. Il Foggia sopravvive grazie ai gol del 34enne, uno degli uomini promozione (foto ioamoilfoggia.it). 

9 Cavion: si fa tutto il campo di corsa, al 96esimo, con la sua Cremonese ferma sull'1-1 il Cittadella, sotto di due uomini. La leggerezza dei 22 anni non fa pensare, fa volare: dribbling, destro preciso, gol e vittoria. Tesser torna a sorridere dopo 3 pareggi consecutivi. 

8 Sprocati: la Salernitana vince grazie a un gol di Minala, ma se la squadra di Bollini è in striscia positiva lo deve soprattutto a Mattia Sprocati: 2 gol nelle ultime 3, tutti di pregevole fattura, con assist e rete contro l'Avellino, in un derby sentitissimo e vinto in rimonta. Il classe '93 è l'uomo in più dei campani.

7 Donnarumma: non segna Caputo? No problem, c'è il gemello Alfredo: rete contro l'Entella del momentaneo 2-2, risponde sempre presente in zona gol. L'Empoli è primo, da solo, e guarda tutti dall'alto al basso anche grazie all'ex Teramo. 

6 Palermo: Zamparini gli ha dato 7, noi gli diamo 6. Sufficienza perché mantiene l'imbattibilità, ma la vittoria manca dal 25 settembre. 

5 Frosinone: il pareggio con il Palermo è comunque positivo, visto che porta un punto importante a casa. Casa, lo stadio Stirpe, dove non è ancora arrivato il primo gol, oltre alla prima vittoria.  

4 Perugia: nota lieta e sorpresa di inizio stagione, punto fermo nelle insufficienze da tre settimane. Tre, come le sconfitte consecutive della squadra di Giunti. Da quando si è fermato Han, si è fermato anche il Grifo. 

3 Cesena: Castori vince la prima, ma è già svanito l'effetto? Sconfitta sul campo di un Carpi in crisi, è all'ultimo posto in solitaria. La classifica è corta, ma urge una svolta definitiva. 

2 Parma: ieri abbiamo già detto tutto. Peggior squadra della Serie B in casa, può ancora sognare data la classifica corta.

1 Brescia: cambio d'allenatore, con Marino al posto di Boscaglia, ma non cambio immediato. Ci vorrà tempo, Marino è una garanzia in Serie B. Ma i risultati, per il momento, parlano chiaro. 

0 Ultras del Pescara: agressione a una tifosa del Parma da parte di un gruppo di ultras pescaresi. La quarantenne ha raccontato tutto la Gazzetta di Parma: "Mi hanno dato due pugni nello stomaco e mi hanno buttato a terra. Poi mi hanno tirato per i capelli e mi hanno persino sputato addosso, urlandomi offese di tutti i tipi. Era un gruppo di cinque persone, tutte tra i 30 e i 40 anni e con la sciarpa biancazzurra". E il voto zero è già troppo alto. 

@AngeTaglieri88