Commenta per primo

Alla vigilia della gara contro il Genoa, che quasi certamente sancira' la retrocessione del Pescara, Cristian Bucchi chiede ai suoi di continuare ad onorare di campionato. L'allenatore biancazzurro, inoltre, commenta cosi' le dichiarazioni di Zamparini che ieri aveva chiesto alle istituzioni calcistiche di monitorare le sfide-salvezza.

"Come ha gia' fatto contro la Roma, la mia squadra garantira' il massimo impegno. Poi, se il Genoa sara' piu' bravo e forte di noi vincera' la partita. Zamparini e' autorizzato ad avere questi timori, nelle ultime giornate in Italia si fanno sempre questi discorsi, non posso convincerlo sul fatto che i miei ragazzi daranno il massimo. Ma io ne sono certo, anche se il Palermo dovrebbe preoccuparsi della sua partita".

Tra gli abruzzesi torna titolare Perin, il portiere arrivato in prestito secco proprio dal Genoa. "Lo vedo tranquillo, Perin deve pensare solo a parare. Se vorra' mettersi in mostra e ambire ad una grande squadra, tipo Milan, Juventus, non dovra' avere il timore di mettere a rischio il cammino del Genoa. Fa parte del tuo mestiere, quando vai in prestito possono verificarsi queste situazioni. Se poi il suo desiderio e' di rimanere per sempre al Genoa il discorso cambia, ma non credo che sia cosi'".

Tra i convocati, oltre al baby Di Francesco che ha gia' collezionato 3 presenze, ci sono altri due elementi della Primavera: Iannascoli e Catalano. Assenti per infortunio Pelizzoli, Modesto, D' Agostino, Caprari, Weiss, Quintero e Kroldrup. Nel 4-2-3-1 pescarese l'unica punta sara' Sforzini, che verra' assistito da Di Francesco, Cascione e Sculli, preferito a Celik.