336
Il Belgio non brilla, fatica, non merita, ma porta a casa i primi tre punti di questi Mondiali in Qatar: finisce 1-0 contro il Canada, il gol di Batshuayi regala ai Diavoli Rossi tre punti per volare in testa al gruppo F, davanti a Croazia e Marocco. Decisivo Courtois, che sullo 0-0 para un rigore a Davies, ma anche l'arbitro Sikazwe e il VAR, che ne negano altri due clamorosi agli americani. Resta in panchina per 90' il milanista De Ketelaere.

LA PARTITA - Martinez deve ancora fare a meno di Lukaku e così il tridente iniziale del Belgio prevede Batshuayi davanti a De Bruyne ed Eden Hazard. Dall'altra parte Herdman risponde con Davies in posizione avanzata con David e Buchanan. L'avvio è tutto in favore del Canada, che preme e all'8' ha già l'occasione del sorpasso: mani di Carrasco in area, rigore con il VAR ma dal dischetto Davies si fa ipnotizzare da Courtois. Il portiere belga si oppone ancora a David, poi il Canada reclama per un altro penalty solare non concesso a Hoilett per presunto fuorigioco (in realtà un retropassaggio di Hazard rimette in gioco l'attaccante). Batshuayi prova una timida reazione, ma è ancora il Canada a rendersi pericoloso con Johnston (para Courtois) e sopratturo Laryea, che subisce un altro chiaro fallo da rigore ancora una volta non concesso dall'arbitro Sikazwe e dal VAR. E allora, come nella trama dei migliori film, il Belgio trova l'inaspettato vantaggio prima del duplice fischio: Alderweireld innesca Batshuayi, l'attaccante non si fa pregare e finalizza battendo Borjan per l'1-0. All'inizio della ripresa Martinez cambia mandando in campo Onana e Meunier per Tielemans e Carrasco, ma è ancora il Canada a mettere paura con David, che incorna di poco a lato, ed Eustaquio, la cui conclusione si spegne a un soffio dal palo alla destra di Courtois. La spinta degli americani perde però forza, il Belgio si ricompatta e comincia a rendersi pericoloso in contropiede: al 67' Batshuayi ha sui piedi il pallone del 2-0, ma un difensore salva tutto con una scivolata disperata al momento della conclusione. Herdman manda in campo anche Larin e proprio l'attaccante ci prova di testa, ma Courtois è attento e blocca. All'83' Johnston rischia il rosso diretto per una brutta entrata da dietro, ma l'arbitro lo grazia con il cartellino giallo. De Bruyne su punizione crossa per la testa di Dendoncker, pallone ancora alto, poi prova a mettersi in proprio ma sciupa da buona posizione. Larin ha un'altra occasione, ma manda di molto a lato. Il forcing finale del Canada non porta all'esito sperato: finisce 1-0 per il Belgio, che ringrazia Batshuayi e Courtois per i primi tre punti dei Mondiali.