47
Alla sua età e con una carriera del genere alle spalle,  Dzeko non deve dimostrare niente a nessuno. Anche senza la fascia al braccio ha guidato la Roma da vero capitano, in campo e fuori, verso la semifinale di Europa League. Un gol per allontanare le paure di una squadra in balia delle trame di gioco dell'Ajax. Testa al presente, da vero professionista che rispetta il club nonostante le tensioni dei mesi scorsi.


Ascolta "Roma, Dzeko fa ancora la differenza: la verità sull'Inter e quei 4 milioni..." su Spreaker.


RETROSCENA INTER - A gennaio Edin è stato a un passo dall'addio alla Roma. Lo scambio con l'Inter è saltato per una motivazione prettamente economica:  i 4 milioni di differenza d'ingaggio al lordo tra Dzeko e Sanchez non sarebbero stati semplici da colmare. L'attaccante bosniaco resta nei desideri di Conte e le loro strade potrebbero incrociarsi nella prossima stagione.

IPOTESI RESCISSIONE DEL CONTRATTO - Non è  certamente un mistero che il club giallorosso stia cercando un grande attaccante sul mercato. Un messaggio inequivocabile anche per Dzeko: nella Roma del futuro non c'è più spazio per il forte centravanti bosniaco. Seconda la proprietà l'ingaggio da 7,5 milioni di euro sono decisamente troppi per un calciatore che va verso i 36 anni. Lo scenario più concreto, allo stato attuale è quello della rescissione consensuale del contratto in scadenza nel 2022. Edin vorrebbe chiudere la sua avventura alla Roma con un trofeo internazionale e ha già messo nel mirino il Manchester United.