1
Dopo una stagione in chiaroscuro, finalmente un avvio di campionato che lascia ben sperare: contro Foggia e Benevento Dennis Praet ha mostrato quelle qualità che gli erano valse l'interesse di tante società di primissimo livello europeo, sino alla chiamata della Sampdoria pronta a sborsare oltre 10 milioni all'Anderlecht pur di averlo, battendo sul tempo un'agguerrita concorrenza.

Ad accorgersi del "nuovo Praet" di questo campionato però sono state anche altre squadre. Pure in estate, quando il suo nome non era così spendibile, attorno al belga si è mantenuto un livello di interesse costante. Ci hanno provato il Marsiglia e lo Spartak Mosca, c'è stato un contatto con la Lazio come ci ha confermato qualche giorno fa l'intermediario del giocatore mentre numerose società di Premier rimanevano alla finestra, pronte a tornare sul giocatore classe 1994. Recentemente ha invece cominciato a muoversi in maniera decisa il Newcastle di Rafa Benitez.

L'interesse è concreto ed è confermato dalla presenza del ds della società inglese al "Ferraris" domenica sera. La partita disputata da Praet ha ovviamente rafforzato l'intenzione di investire sul giocatore, tanto che nelle ultime ore si è vociferato di una possibile offerta da 19 milioni per il centrocampista. Secondo le indiscrezioni raccolte in esclusiva da calcioMercato.com per il momento si tratterebbe soltanto di un rumor di mercato e poco altro. La sensazione è che alla fine il numero 18 blucerchiato resterà a Genova, a meno di offerte clamorose e irrinunciabili (Praet ha una clausola nel contratto che obbliga la Sampdoria a liberarlo per 25 milioni).

Twitter
@MontaldoLorenzo