184
Il Milan cala il poker sul campo della Sampdoria in una gara valevole per la 37esima e penultima giornata di campionato in Serie A. Grazie a questi tre punti i rossoneri sono certi del sesto posto in classifica. Senza capitan Romagnoli, Pioli conferma Gabbia al centro della difesa con Kjaer. Rispetto all'ultima partita pareggiata con l'Atalanta, rientrano dalla squalifica Theo Hernandez e Bennacer. Arbitra Pasqua, con Massa al Var. 

Dopo 3 minuti e 22 secondi, Zlatan Ibrahimovic segna di testa il suo gol più veloce in maglia rossonera battendo quello su rigore realizzato al 5' di un derby il 14 novembre 2010, diventando il primo calciatore a segnare almeno 50 gol in Serie A con il Milan (51) e con l'Inter (57 reti). A inizio ripresa l'attaccante svedese fa da torre per il raddoppio di Calhanoglu, che poi ricambia il favore per la doppietta di Ibra in contropiede. Il turco è il primo centrocampista rossonero a fare almeno un gol o un assist per cinque partite di fila in campionato da Kaká nel maggio del 2008. C'è gloria pure per Donnarumma, che para un rigore a Maroni e diventa il primo portiere del Milan a parare 4 rigori nello stesso campionato. Ma poi non può nulla sul gran tiro a giro di Askildsen, giovane talento norvegese classe 2001 buttato nella mischia da Ranieri. Che si consola con lui e la salvezza già raggiunta, a differenza dei cugini del Genoa ancora invischiati nel duello col Lecce per non retrocedere in Serie B insieme a Brescia e Spal.
A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE IL COMMENTO PER 100° MINUTO DI ALBERTO POLVEROSI