3
A Genova sponda Sampdoria c'è grande apprensione per quanto riguarda le condizioni di Riccardo Saponara, uscito acciaccato dalla partita con il Napoli. Ieri era circolata la voce di uno stop persino più lungo di quanto preventivato: secondo alcune indiscrezioni diffuse nel capoluogo ligure il trequartista sarebbe tornato a disposizione dal 22 ottobre per Sampdoria-Sassuolo, e non all'inizio del mese.

L'allarmismo in merito alle condizioni di Saponara però avrebbe stupito il club blucerchiato. Da Corte Lambruschini avevano fatto capire sin da subito che l'ex Fiorentina sarebbe rientrato probabilmente all'inizio del mese, ma nessuno aveva preso in considerazione la possibilità che il suo ritorno potesse slittare ulteriormente. Sino ad oggi il giocatore si è limitato a sottoporsi a terapie e piscina, l'infortunio non è lieve (c'è una lesione al bicipte femorale) ma non è neppure così grave come qualcuno temeva. Un nuovo controllo sarebbe in programma a metà settembre, subito dopo la sfida con il Frosinone: da quell'esame si capirà la reale entità dell'infortunio, e a quel punto Saponara verrà affidato al riabilitatore Borino.

Secondo La Repubblica Saponara è a rischio per tutte le sfide di settembre e probabilmente anche per il match con la Spal del 1° settembre. La speranza dei blucerchiati e di Giampaolo è di averlo nuovamente a disposizione per il 7 ottobre, quando il Doria farà visita all'Atalanta a Bergamo.