La vita quotidiana della Sampdoria, al netto delle voci sulla possibile cessione, procede come sempre. E il club blucerchiato sta organizzando, assieme al Genoa, il futuro dello stadio Luigi Ferraris. Un argomento, questo, che tiene particolarmente occupato il consigliere delegato allo sport Stefano Anzalone.

In un'intervista a Telenord, Anzalone ha toccato numerosi temi partendo dal derby: “Lo spettacolo è stato stupendo, ha vinto la Sampdoria. L’impianto come avete visto necessita d’interventi, noi stiamo lavorando insieme ai club per calendarizzare interventi migliorativi perché, insomma, il Luigi Ferraris è uno stadio stupendo in cui ancora si riesce a vedere la partita e i giocatori nel modo migliore.”

Marco Giampaolo comunque è felice per i miglioramenti al terreno di gioco: “I due club hanno investito molto su questo terreno da gioco, è logico che è sempre molto difficile mantenerlo su certi livelli. Avere due squadre che giocano significa avere un terreno sempre sotto stress, altre realtà hanno la fortuna di avere un unico club e quindi hanno tempo diversi giorni per far sì che il terreno possa recuperare".

Il rinnovamento dello stadio però partirà subito, a fine stagione:  “I due club vogliono iniziare i lavori già al termine del campionato con alcuni investimenti importanti soprattutto sulla tribuna, negli spogliatoi e nei servizi igienici. È logico che sono lavori che non si concluderanno quest’anno ma che verranno calendarizzati nei prossimi 3-4 anni soprattutto per non interferire con il calendario.”