190
Veloce e mobile negli spazi, letale in area di rigore. Giacomo Raspadori è un talento cristallino sul quale sono pronti a scommettere in tanti. Come per esempio Roberto Mancini che ha lasciato a casa un certo Moise Kean ma non l’attaccante del Sassuolo. In lui vede il possibile erede di Paolo Rossi, l’attaccante che può determinare anche da subentrato.

Ascolta "Tutti pazzi per Raspadori: l’Inter ci prova ma a una condizione, la verità sul Milan" su Spreaker.

ANCHE IL MILAN OSSERVA- Roberto De Zerbi lo ha centellinato nella prima parte di stagione per poi lanciarlo in maniera definitiva al posto di Ciccio Caputo. E il classe 2000 li ha ripagato con ben 6 reti. L’incredibile doppietta segnata il 21 aprile scorso a San Siro ha colto nel segno i dirigenti del Milan. Che su Giacomo Raspadori stanno facendo più di una valutazione. Al momento si tratta solo di un’idea, i rossoneri sono avanti nella trattativa con Oliver Giroud ma non è da escludere un tentativo nelle prossime settimane. 


TRA INTER E SIRENE ESTERE- Un Europeo da protagonista potrebbe accrescere quella che è valutazione del cartellino. Il Sassuolo lo sa bene e per questo motivo non vuole aprire nessuna trattativa a stretto giro di posta per Giacomo Raspadori. L’idea sarebbe quella di tenerlo almeno per un’altra stagione ma le tentazioni sono sempre dietro l’angolo. L'Inter, per esempio, sembra la candidata più seria. Specialmente in caso di addio per Lautaro Martinez. Conferme sul forte interessamento anche di Marsiglia e Lipsia, da tempo sulle tracce dell’attaccante bolognese. Ma i 15 milioni di gennaio, adesso, potrebbero non bastare più.