Commenta per primo

Prendere 6 gol dallo Young Boys può sorprendere solo ch non ha capito che in quest’annata la squadra di Guidolin non ha preso gol solo in tre occasioni, e perfino nelle amichevoli subiva. Sorprendersi vuol dire non voler vedere che nel primo tempo oggi, come in altre occasioni, l?udinese si ritrovava in 10 nella sua metà camp: paura inconscia dei giocatori o dettami tecnici? In tal senso a forza di aumentare il valore dell’avversario si finisce a infondere sfiducia. Nessuno si è abituato al caviale, ma lo sport impone di dover cercare di ambire al massimo non al minimo sindacale.
L’udinese non è matematicamente fuori dalla coppa, è vero: ma regalare 6 punti e 6 gol allo Young Boys è qualcosa di deprimente. Chi ha fatto la lista Uefa ha dimostrato di non aver compreso i suoi (vedi Allan) e di aver fatto scelte che oggi appaiono ancora più incomprensibili.
La mancanza di coraggio nell’ostentare almeno un trequartista è un altro problema: il baricentro è basso perché non si osa. L’ingresso di Fabbrini non è stato fondamentale,  ma ha dato profondità, anche se la squadra manca di fraseggio.


I lanci lunghi sono all’ordine del giorno. In coppa come in campionato, si cerca Di natale solo così. Per fortuna Basta ha portato un po’ di ottimismo, ma è troppo poco: gli altri giocano in maniera a volte perfino superficiale. Poi ci si mette la sfortuna con traverse o palloni respinti sulla linea da un proprio giocatore. Il fatto è che non è una serata no.
Qui si regalano primi tempi, poi si inizia ad avere una reazione, ma senza fraseggio gli altri sembra che corrano di più. Pozzo sull'argomento dice che l'allenatore ci deve lavorare, ma che in campionato stiamo crescendo. Poi punta l'indice sulla condizione, diversa da quella degli svizzeri, non di certo dei fenomeni: può essere, ma se è così in coppa lo è sempre
Non c’è altro da fare che pensare al Chievo: non sarà facile, mentalmente e fisicamente. Servirebbe ottimismo, guardare la realtà sotto altra luce. Guidolin, a questo punto, è in grado di trasmettere sicurezza?  domenica già una risposta in merito importante.
Perfotuna Pasquale e Benatia dovrebbero rientrare. Ma a questo punto il problmema maggiore, sottolineato anche da Domizzi, è il gioco. Se manca gli altri sembrano giganti. E l'Udinese ha da oramai tempo immemore lo stesso. Nef, sincero, ci ha detto che la differenza da quado c'er alui è che prima si puntava sul fraseggio, oggi sui lanci lunghi, manna per i difensori avversari.