Prima della seduta di allenamento di questo pomeriggio, Andrea Masiello è stato protagonista della consueta conferenza stampa. Il giocatore ha parlato della prossima avversaria in campionato, la Roma: "Sappiamo tutti da chi è formata questa squadra, tanti nomi importanti, tanti campioni, ma noi abbiamo voglia di finire  a testa alta questo campionato e di non fare più brutte figure. Vogliamo lanciare un messaggio chiaro ed inequivolcabile: non vogliamo regalare niente a nessuno. Così come abbiamo fatto a Parma, contro il Catania e così come stavamo facendo anche contro la Sampdoria, anche se poi è arrivata la sconfitta."

Il giocatore ha poi anche parlato della questione stipendi: "Di definitivo ancora non c'è nulla. Per ora c'è stato solo un primo incontro con la dirigenza. Sicuramente dovremo sederci nuovamente e capire qual'è la soluzione migliore. Per quanto mi riguarda è la prima volta che mi succede di stare in una situazione del genere, l’unica cosa che posso dire e che se ci sarà da affrontare questo problema, bisognerà farlo tutti insieme nei migliori dei modi per cercare da ambo le parti di venirci incontro. Dispiace per la situazione, quest’anno è andato tutto storto non ci si aspettava anche questo problema. Da giocatore dico che di queste cose alla fine se ne deve occupare il mio procuratore con la società,  io devo pensare al campo. Aggiungo però che sono disposto ad andare incontro alla società".