Qualcuno lo ha definito il 'Lampard polacco', altri rivedono in lui il talento di Zbigniew Boniek, leggenda di Juventus e Roma e uno dei più grandi calciatori della storia della Polonia. Gli scout della Fiorentina, da sempre attenti ai gioielli dell'est Europa, non potevano lasciarselo sfuggire. Szymon Zurkowski ha appena 21 anni ma è considerato in patria uno dei talenti più puri del calcio polacco. Con un blitz, nelle ultime ore la Fiorentina sta provando a battere la concorrenza di Juventus e Genoa con una proposta al Gornik Zabrze, club in cui il giovane centrocampista è 'diventato grande'. 

GIOIELLO - Inserito dalla Uefa nella lista 2017 dei talenti più puri del calcio europeo in compagnia di calciatori del calibro di Milinkovic-Savic, Lozano, Kluivert e non solo, Zurkowski è passato in appena un anno e mezzo dalla terza serie polacca con la formazione riserve del Gornik Zabrze ai contatti con i top club tra cui la Juventus, il Borussia Dortmund e proprio la Fiorentina. Nato nel 1997 a Tychy, città a pochi passi da Katowice, muove i primi passi nel mondo del calcio al MOSiR Jastrzebie Zdroj, prima di trasferirsi al Gwarek Zabrze nel 2012. Qui resta quattro anni, per poi passare al Gornik Zabrze, che punta su di lui e lo convince a cambiare maglia. Il 13 novembre 2016, all'età di 19 anni, arriva l'esordio tra i professionisti (in seconda divisione) nella sfida vinta per 4-0 contro il Wisla Pulawy grazie a Marcin Brosz, allenatore che il 15 luglio dell'anno successivo lo lancia dal primo minuto all'esordio in Ekstraklasa, il massimo campionato polacco. Alto 185 cm, è dotato di buon dribbling ed è molto bravo nel recuperare i palloni; può ricoprire sia il ruolo di centrocampista centrale nel 4-4-2 o quello di mezzala in un centrocampo a tre. Nella passata stagione, Zurkowski ha disputato ben 34 partite su 37 di campionato, diventando un titolare inamovibile del Gornik e conquistando prima la chiamata della nazionale Under 21 e poi un posto nella pre-lista di 35 giocatori della Polonia di Adam Nawalka per il Mondiale in Russia (senza, però, entrare nei 23 della lista finale). Quest'anno, nonostante un brutto avvio a causa delle voci di mercato che lo hanno visto protagonista in estate e ne hanno condizionato le prestazioni, Zurkowski sta confermando quanto fatto vedere nella scorsa annata, sia in campionato che in Europa nei turni preliminari di Europa League (il Gornik è stato eliminato nel secondo turno dal Trencin).

AFFONDO - Paratici lo segue da tempo e studia una sinergia con il Genoa per valutarne l'impatto in Serie A (i due club ne hanno parlato anche in occasione dell'ultimo incontro). La Juventus deve però fare molta attenzione alla Fiorentina, che nelle ultime ore sta provando a chiudere l'operazione per giugno. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, il direttore sportivo viola Corvino sta tentando il sorpasso sulla concorrenza (c'è anche il Borussia Dortmund) mettendo sul piatto una cifra vicina ai 5 milioni tra parte fissa e bonus, oltre a una percentuale su una futura rivendita, con l'obiettivo (proprio come successo con Traoré dell'Empoli) di bloccare il calciatore subito e portarlo a Firenze la prossima estate. Un nuovo gioiellino polacco che, sulla scia di Piatek e non solo, è pronto a lasciare l'Ekstraklasa per sbarcare in Serie A e provare a stupire tutti.