"Noi ci fermeremo al primo coro di discriminazione territoriale e al primo buu razzista. Le regole sono queste e vanno rispettate". Il Napoli ha fatto sentire la sua voce, con la squadra allenata da Carlo Ancelotti pronta a fermarsi se dovessero esserci nuovamente ululati razzisti ai danni dei propri calciatori. E oggi Matteo Salvini, Ministro degli Interni, ha risposto ai partenopei. 

'HA RAGIONE SEEDORF' - Questo quando dichiarato dal leader della Lega Nord a Radio 24 nel corso del programma 24Mattino: "Il Napoli non fa bene a fermarsi in caso di cori razzisti, perché lascia uno sport bello come il calcio in mano a pochi violenti e pochi deficienti. Fa bene un campione come Seedorf a dire: se c'è un coro sbagliato, se ci sono fischi contro un bianco, un nero, un giallo, un verde, la risposta non deve essere la chiusura ma devono essere gli applausi del 99% dei tifosi per bene".