Commenta per primo
Il sogno Europei nel segno di Eljif Elmas. La Macedonia continua a sperare nella qualificazione a Euro2020 grazie alla vittoria per 2-1 contro la Slovenia di giovedì. Il girone è apertissimo: prima la Polonia a 16, seconda l’Austria a 13, seguono Macedonia e Slovenia a 11. E domani si giocano Polonia-Macedonia e Slovenia-Austria, due gare fondamentali in vista dei prossimi Europei. Perché nel segno di Elmas? Perché il centrocampista del Napoli ha deciso l’ultima sfida contro Ilicic e compagni grazie a una doppietta: un gol in campo aperto da solo davanti al portiere, l’altro con uno splendido uno-due concluso con grande freddezza e qualità. È stato il vero e proprio trascinatore della sua nazionale, che è stata premiata dal presidente della Federazione, Mohamed Sejdini, con 100mila euro. Un premio di gratitudine verso la squadra che sta facendo sognare un intero paese. 


IL NAPOLI LO ASPETTA - Elmas ha giocato tutte le gare di qualificazione agli Europei dall’inizio, dalla prima all’ultima finora, con quattro gol all’attivo. L’intera Macedonia è in delirio, soprattutto per le sue prodezze. Classe 1999, il centrocampista è stato acquistato in estate dal Napoli per circa 16 milioni di euro dal Fenerbahce. Ancelotti finora l’ha utilizzato due volte dall’inizio in campionato, nelle vittorie contro Sampdoria (2-0) e Lecce (4-1); in Champions è partito dal 1’ con il Genk, senza brillare. Ancora non è riuscito a trovare la via del gol, ma Elmas ha già fatto vedere di avere grande potenziale. Il Napoli aspetta ancora l’exploit del classe 1999, che intanto brilla contro la Macedonia e attira le attenzioni delle big europee, da tempo sulle sue tracce. Per trovare posto in pianta stabile nel Napoli ci sarà tempo, la gestione di Fabian Ruiz nella scorsa stagione insegna.

LE BIG EUROPEE - Il Napoli si gode le sue prodezze, in giro per l'Europa osservano. Così Igor Angelovski, commissario tecnico della Macedonia, ha parlato ad ampio raggio di Elmas nell'intervista concessa a Il Mattino: "Stiamo parlando di uno dei calciatori più forti della sua generazione: non c'è dubbio su questo. Ha un enorme potenziale che sta esprimendo già oggi. Non è corretto parlare di una posizione per Elmas. Seguo il Napoli con attenzione, so che Ancelotti lo utilizza in una certa posizione, io lo schiero più avanzato, in altre posizione della trequarti e dell'attacco. Elmas può giocare in tre-quattro posizioni almeno. Napoli è un grande club per Elmas, anche Pandev lo ha persuaso che sarebbe stata la scelta migliore per lui, parlando benissimo della città e della società. Attraverso il Napoli, Eljif sta innalzando il suo livello. In un futuro prossimo, società come Real, Barcellona e Psg potrebbero seguirlo con maggiore attenzione. Chiaro che il Napoli debba tutelare un suo patrimonio. Credo fermamente nelle sue qualità: possono portarlo nei palcoscenici più prestigiosi”. Elmas brilla con la Macedonia, il Napoli attende la sua definitiva esplosione in azzurro. E le big europee continuano a seguire con grande attenzione il gioiello macedone...