Kory Gunter, difensore del Genoa, è intervenuto in zona mista al termine della sfida di ieri con il Bologna: "Sono contento per il punto preso - ha raccontato a Radio Nostalgia - a casa loro è difficile, giocano bene. Secondo me abbiamo fatto una buona prestazione. Il primo tempo, secondo me, buonissimo. Sono contento di questo risultato, un punto va bene.”

L'ex Galatasaray è poi tornato sull'episodio che ha fruttato il vantaggio del Bologna: “È una situazione dove Radu vuole prendere il pallone, ma non è arrivato in tempo: ha sbagliato, ma è normale, il gioco è cosi. Noi siamo in campo undici giocatori, quando si sbaglia si prende gol. Bisogna giocare ancora meglio e fare un gol per chi sbaglia. È stata molto importante la reazione. Abbiamo fatto questo gol per lui, che secondo me è un grande giocatore: è giovane, è forte, avrà un grande futuro.”

Gunter ha infine parlato sul suo rapporto con Prandelli e delle sensazioni provate nel nuovo assetto difensivo studiato dal tecnici: “Per me è facile giocare a quattro perché in tutta la mia vita ho giocato così. So dove correre in quest’area e so dove si trovano gli altri centrocampisti. Quando il mister è arrivato avevo un piccolo problema all’adduttore, ma ora sto bene. Con il mister lavoriamo bene, quando è arrivato a Genova ero contento. Ha personalità, so come si lavora con lui. Sono solo contento.”