Continua a tenere banco il tema dei cori razzisti. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha parlato a margine dell'incontro al Viminale sulla sicurezza negli stadi italiani: "L'arbitro non ha nessuna discrezione, non è in grado di valutare i rischi collegati a una sospensione di una gara come impatto sul mantenimento dell'ordine pubblico. Il provvedimento è chiaro".