1
Bomber, goleador, macchina da gol, chiamatelo come preferite, Erling Haaland è ormai uno dei giocatori più in risalto degli ultimi anni a livello mondiale, nonostante la giovane età. A parlare per lui sono i numeri: tra club e Nazionale in questa stagione ha realizzato in media quarantadue reti in trentanove partite. Non a caso, il premio di miglior giocatore dell'anno del campionato tedesco e il titolo di miglior marcatore della UEFA Champions League per la stagione 2020/21 sono spettati proprio a lui. 

PIEDE CALDO - Il “vizio” del gol non è una novità per il norvegese classe 2000, questa tendenza a finalizzare è insita nel suo DNA. A soli 19 anni al suo debutto in Champions League con la maglia del Salisburgo decide di dar subito prova di ciò che gli riesce meglio. Mette a segno la tripletta che lo rende il secondo giocatore più giovane - dopo Wayne Rooney – ad aver realizzato tre reti all’esordio in massima competizione europea. Come se non bastasse si guadagna anche il titolo di calciatore che ha segnato più gol nelle prime tre presenze in Champions League, soffiando il posto a Didier Drogba. Lascia gli austriaci nella stagione 2019/2020, collezionando in totale 29 reti in 27 gare e vola in Germania.

BORUSSIA DORTMUND – Le cifre più incredibili arrivano con la maglia del Borussia Dortmund, con cui ha militato dalla stagione 2019/20 a quella appena conclusa. Anche qui Haaland è riuscito ad emergere a suon di doppiette e triplette, spesso decisive. Se c’è una cosa che lo contraddistingue è proprio la continuità: è raro che esca dal campo senza timbrare il cartellino almeno una volta. Ha infatti rischiato di eguagliare o superare – come con il Salisburgo – il numero di presenze con quello dei gol: 86 reti in un totale di 89 partite, comprese le Coppe Europee.
NAZIONALE DA RECORD - Haarling è un diamante che brilla anche nella nazionale maggiore norvegese, con cui ha esordito nel 2019 dopo la trafila dagli Under-15 agli Under-21. Con la maglia della Norvegia conquista un altro record, grazie alla sua capacità di non farsi trovare mai impreparato davanti alla porta: è il giocatore ad aver raggiunto più velocemente quota venti gol nella storia delle nazionali. Determinante per questo traguardo è stata la doppietta siglata nell’ultima di Nations League contro la Svezia, vinta per 3-2. 

E ORA IL CITY – In questi ultimi giorni è arrivata l’ufficialità sul suo futuro: Erling Haaland è un nuovo giocatore del Manchester City. Il ragazzo seguirà quindi le orme di suo padre, Alf-Inge , ex calciatore professionista che ha passato in Inghilterra gran parte della sua carriera, dal Nottingham Forest, al Leed United e poi al Manchester City. Probabilmente, sotto la guida di Pep Guardiola e impiegato in un gioco come quello dei Citizens Haaland potrà dare il meglio di sé.  A non noi resta che goderci lo spettacolo.