181
Achraf Hakimi, nuovo esterno dell’Inter, si presenta ai suoi nuovi tifosi, rispondendo alle loro domande: “Ho scelto questo club perché ha un allenatore che allena col mio stesso stile. E penso che sia una cosa molto buona. Penso che raggiungeremo grandi obiettivi e proveremo a vincere il campionato. Conte? E’ un grande allenatore, con uno spirito competitivo e una grande passione per il calcio. Una cosa che trasmette alla squadra e ai tifosi, il suo spirito è una motivazione, ti fa stare vivo dentro la partita”. 

SULL’EREDITA’ DI MAICON - “La verità è che Maicon era un giocatore impressionante, con un fisico incredibile. Spero di poter continuare sulla sua strada e creare la mia leggenda per essere ricordato come lui in questo club”. 

L’IDOLO - “Marcelo, lo dico sempre. Le sue caratteristiche, il suo modo di essere mi sono serviti molto. Ho avuto la fortuna di conoscerlo ed è una grande persona, lo seguo tanto”. 

IL RUOLO - “Preferisco esterno, ma giocherò dove vorrà l'allenatore. Io farò sempre il massimo per aiutare la squadra, ma è vero che mi trovo meglio come laterale”. 
L’EX INTERISTA CHE AMMIRAVA - “Samuel Eto'o, anche se non giocava nel mio ruolo. Per me è un punto di riferimento anche perché africano come me, ha fatto la storia nel calcio e so che gli piace”. 

SULL’INTER - “E' un club storico, che mi ha sempre ispirato, con tanti grandi giocatori che hanno vestito questa maglia. E io li conosco tutti”. 

L’OFFERTA DELL’INTER - “L'ho vissuta come un'opportunità per crescere. Questa è una squadra storica, con tifosi che vivono il calcio in maniera speciale. Per me è un passo in più e penso di non aver sbagliato: questo è un grande club, con un grande ambiente”. 

SUL DERBY - “Cosa mi aspetto? Di vincere. Vogliamo che Milano sia tutta interista”.