4
Primi nel calcio, nella pallanuoto, negli E-Sport e ora anche nel campionato italiano Under 18. Il Genoa conferma la vocazione pionieristica della propria storia iscrivendo per l'ennesima volta il suo nome nella prima casella di un albo d'oro.

E' accaduto ieri sera a Cesena dove i piccoli Grifoni guidati dal primatista di presenze in rossoblù Gennaro Ruotolo hanno superato 2-1 i pari età della Roma, laureandosi campioni d'Italia nel primo torneo nazionale riservato a ragazzi della leva 2003. 

Varato in maniera sperimentale nel 2019-2020, il campionato Under 18 prevede la partecipazione delle formazioni giovanili delle squadre di Serie A e B. La sua prima edizione, tuttavia, non giunse mai al termine a causa della pandemia e lo Scudetto non venne assegnato. Quello di ieri è stato dunque il primo titolo conquistato nella neonata categoria. E a farlo proprio come detto, sono stati i rossoblù liguri, superando a sorpresa la favoritissima Roma. Un verdetto inaspettato visto che nella regular season i lupacchiotti avevano rifilato due netti e severi 5-0 ai Grifoni nei due precedenti stagionali. Ma le finali, si sa, sono un'altra cosa. E così, dopo aver eliminato sempre contro i favori del pronostico l'Inter di Cristian Chivu in semifinale, i rossoblù si sono ripetuti anche nell'atto conclusivo, superando i giallorossi per 2-1.

Eroi della serata il portiere Corci, sugli scudi già dopo 10 minuti grazie al rigore respinto ad Afena Gyan, la punta Fossati e il centrocampista Vassallo, questi ultimi autori nella ripresa dei gol decisivi, intervallati dal momentaneo 1-1 firmato dal romanista Pagano.

Un successo storico, come detto, che già questa sera potrebbe essere addirittura bissato dalla società rossoblù. Alle 19, in diretta su Sky Sport, l'Under 17 di Abdoulay Konko proverà ad imitare i compagni più grandi sfidando al Benelli di Ravenna nuovamente la Roma.
TABELLINO:

GENOA-ROMA 2-1 (0-0)
RETI: 17′ st Fossati (G), 30′ st rig. Pagano (R), 32′ st Vassallo (G).

GENOA (3-4-1-2): Corci, Ghigliotti, Boci, Zenelaj (45′ st Dimitrijevic sv), Parodi, Bolcano, Vassallo, Biaggi, Sahli (36′ st Bamba), Giacchino, Fossati (36′ st Piccardo). A disp. Della Pina, Paoloni, Vessella, Zanetti, Castiglione, Insolito. All. Ruotolo.
ROMA (4-3-1-2): Milan, Ludovici (38′ st Meloni sv), Rocchetti (38′ st Modugno), Tahirovic, Evangelisti, Dicorato, Volpato, Di Bartolo (12′ st Oliveras), Afena Gyan, Pagano, Cassano (26′ st Logrieco). A disp. Berti, Giorcelli, Zajsek, Verrengia, Gante. All. Parisi .
ARBITRO: Cerbasi di Arezzo.
AMMONTINI: Parodi e Corci (G).