33
Il Real Madrid non molla, l'obiettivo di Florentino Perez non cambia: strappare Neymar al PSG, l'ultimo botto di un mercato da favola per i tifosi delle merengues. È questa l'ultima missione fissata dal club della capitale spagnola fino al 2 settembre, una missione non semplice viste le pretese economiche dei parigini e il disturbo del Barcellona: per questo i blancos hanno accelerato e avuto nuovi dialoghi con i francesi nel corso del weekend, un contatto che ha prodotto prodromi per una maxi operazione.

CONTROPARTITE - Nessuna intenzione da parte del Real di pagare cash i 160 milioni di euro minimi chiesti da Al-Khelaifi, per questo il direttore sportivo del Paris Saint-Germain Leonardo studia con i madrileni la possibilità di inserire contropartite di lusso nell'operazione. Non Vinicius, che il PSG ha chiesto incassando il no degli spagnoli, bensì Raphael Varane: secondo As il difensore centrale, campione del mondo con la Francia nel 2018, è stato una delle richieste esplicite dei francesi. E non solo, perché prende sempre più quota la possibilità che nell'affare rientrino anche il sogno del Napoli James Rodriguez e il portiere Keylor Navas. Più difficile invece che sul tavolo possano finire i nomi di Benzema a Isco, veri e propri intoccabili a Valdebebas. Giochi aperti fino al 2 settembre, e le parole di Tuchel dopo la sconfitta contro il Rennes ("Non partirà senza un acquisto al suo posto. Non possiamo perderlo senza sostituirlo. E se resta, avremo un giocatore capace di vincere gli uno contro uno") lasciano la porta aperta all'addio: il Real non molla, pronta la maxi operazione per Neymar.