157
Entro il 15 gennaio il Comune di Milano darà il suo parere finale sui progetti, rivisitati da Inter e Milan, per la costruzione del nuovo stadio nel quartiere di San Siro. Il Corriere Milano oggi entra nel dettaglio del progetto di rivoluzione dell'intera area ricordando tempi e costi che i due club milanesi dovranno sostenere e quale dei due progetti presentati e rimasti in corsa è favorito per la realizzazione finale. 

CATTEDRALE PIU' DEGLI ANELLI - Il primo proposto dagli statunitensi di Populous e ribattezzato la "Cattedrale" è in vantaggio su quello quel consorzio Manica-Sportium-Cmr ribatezzato gli "Anelli". Fin dal momento della presentazione sembrava evidente come il progetto made in USA, che omaggia con giochi di luce e un parallelepipedo in vetro e archi sia il Duomo che la Galleria di Milano, era favorito nella corsa alla realizzazione, ma ora il dato e la sensazione finale sono ancora più radicati.

20-30 MILIONI PER IL VIA - Prima di affidare ufficialmente l’incarico di stendere il progetto definitivo, i due club meneghini stanno prendendo tempo. Il motivo? La progettazione definitiva del nuovo impianto, della rifunzionalizzazione del Meazza, delle infrastrutture da realizzare oltre a un abbozzo del nuovo parco, ha un costo elevato di circa 20-30 milioni di euro e i club ​vogliono essere sicuri che nessun ricorso (da parte di associazioni, comitati dei cittadini e partiti, oltre all'iter del pubblico interesse) ​possa bloccare il progetto. Inoltre il Comune di Milano ha chiesto chiarimenti ad Elliott sulla reale proprietà del club.
RICAVI POTENZIALI - Se tutto andrà in porto per la costruzione dell'intero distretto a carico di Inter e Milan serviranno circa 79,9 milioni di euro. La previsione annua di ricavi, invece, dovrebbe essere, (contando anche gli incassi da partite) di circa 131 milioni di euro all'anno (con spese di manutenzione quantificate in circa 25 milioni.

TEMPI DI COSTRUZIONE - Non sarà un iter semplice e, soprattutto, non sarà di breve durata. La previsione dei club, che nel progetto vedranno l'abbattimento dell'attuale San Siro, di cui rimarrà soltanto il rettilineo del primo anello del settore arancione e una torre che ospiterà il museo dei due club, è di almeno 6 anni e 8 mesi di tempo.

LE ALTRE COSTRUZIONI - ​A pochi metri dall'attuale Meazza, stanno già scavando le ruspe alle scuderie ex Trotto e tanti nuvoi partner commerciali popoleranno il quartiere. Arriverà Axa, mentre Hines ridisegnerà l’ex ippodromo mantenendo le forme della pista, che diventerà un parco tra i condomini. Altri progetti a vocazione sport e tempo libero si accavalleranno, dall’ippica ai country club alle terme alle scuderie De Montel. E ci sono anche delle chance per le case Aler ma tutto dipenderà dai volumi commerciali finali.