207
Detto, (quasi) fatto. Marotta sta tenendo fede alla promessa fatta a Conte di rinforzare l'Inter sul mercato di gennaio. Infatti il club nerazzurro è al lavoro per definire ben quattro nuovi acquisti e altrettante cessioni. Lo scambio con la Roma tra Politano e Spinazzola è in dirittura d'arrivo (LEGGI QUI). 

Con un doppio effetto: da una parte la partenza di Politano dà il via libera all'arrivo di Giroud (l'agente del centravanti francese del Chelsea è a Milano per definire gli ultimi dettagli del suo ingaggio); dall'altra l'approdo di Spinazzola (l'alternativa è rappresentata dal nigeriano Moses, in prestito al Fenerbahce ma di proprietà del Chelsea) non esclude quello di Young. Anzi, l'esterno inglese del Manchester United è atteso già domani in Italia per sottoporsi alle visite mediche (LEGGI QUI). 

E non finisce qui. In uscita l'Inter ha trovato un accordo per la cessione di Gabigol al Flamengo a titolo definitivo per 18 milioni di euro più il 20% sulla futura rivendita. La stessa cifra incassata dalla vendita dell'attaccante brasiliano è stata offerta al Tottenham (bonus compresi) per avere subito Eriksen. Anche l'agente del centrocampista danese è a Milano per chiudere la trattativa e stasera ha cenato con Marotta. 
Il club inglese allenato da Mourinho è interessato a Vecino. Sempre oggi l'agente del centrocampista uruguaiano è stato nella sede nerazzurra per discutere il futuro del proprio assistito (LEGGI QUI). 
Lo stesso discorso vale per Lazaro, per il quale si sta cercando una nuova sistemazione in prestito (LEGGI QUI). Sul nazionale austriaco ci sono Cagliari, Genoa, Newcastle, Werder Brema e West Ham. 

Con tutte queste mosse Marotta sta consegnando chiavi in mano a Conte una nuova 4x4, per cercare di tenere il ritmo scudetto imposto dalla Juventus.