50
"Portuguese connection". Cedric Soares ha postato sui social una foto scattata al termine di Inter-Juventus con i connazionali Cristiano Ronaldo e Joao Mario (tutti prodotti del settore giovanile dello Sporting Lisbona). Con tanto di hashtag: #respect (rispetto,) #portugal (Portogallo) e #friendship (amicizia). 

Il futuro di entrambi i portoghesi in maglia nerazzurra sembra già segnato. L'Inter non riscatterà Cedric Soares, che a fine stagione tornerà al club inglese del Southampton per fine prestito. Visto che pure il croato Sime Vrsaljko verrà rispedito all'Atletico Madrid, poi Marotta tornerà sul mercato alla ricerca di un nuovo terzino destro. Il mirino è puntato verso Manchester, dove giocano il brasiliano Danilo (City) e l'italiano Matteo Darmian (Manchester United). L'ipotesi di un ritorno di Cancelo dalla Juve legata all'eventuale trattativa che coinvolgerebbe Icardi è molto difficile da concretizzare. 



Nel frattempo Spalletti continua a cercare di recuperare Joao Mario, entrato (male) dalla panchina contro Roma e Juventus. Due battaglie in cui il campione d'Europa è parso un pesce fuor d'acqua: troppo molle per entrare subito in partita. E il pubblico di San Siro ha ormai perso la pazienza con lui. Dopo il prestito al West Ham, l'Inter lo ha da tempo messo sul mercato, ma finora non sono arrivate offerte considerate all'altezza. Per dare il via libera alla sua cessione bastano una ventina di milioni, la metà rispetto ai 40 milioni di euro spesi nell'estate del 2016. Cifra che lo rende l'acquisto più costoso nella storia dell'Inter, infatti Vieri arrivò dalla Lazio con una valutazione da 90 miliardi di lire, ma in soldoni Moratti sborsò 69 miliardi aggiungendo il cartellino di Simeone come parziale contropartita tecnica.