165
Con gli Europei di calcio che entrano nel vivo con la partenza dei turni ad eliminazione diretta dove non si potrà più sbagliare, il mercato viene ovviamente messo momentaneamente in secondo piano e non potrebbe esser altrimenti.

La Juve ha fretta per Locatelli, il Sassuolo no
 
In casa bianconera nell’ultima settimana sono aumentati i contatti per Manuel Locatelli (vero obiettivo di mercato dichiarato della Juventus a centrocampo) cercando la migliore formula di pagamento posticipata e la contropartita tecnica (Dragusin?) che interessi la parte venditrice per sferrare l’assalto decisivo per l’acquisto. Il Sassuolo da parte sua però non ha ovviamente nessuna voglia di prendere una decisione affrettata anche perché altre eventuali prestazioni di qualità del giovane giocatore della nazionale italiana sono destinate ad aumentarne ulteriormente il valore. In questo momento la trattativa Sassuolo-Juve per Locatelli non dovrebbe avere quindi la priorità in casa bianconera, viste anche le difficoltà a chiudere l’affare in breve termine. Sicuramente il centrocampo resta il reparto juventino che più necessita di rinforzi ma la questione Ronaldo ovviamente può spostare il tiro in qualsiasi momento.
 
Rinnovare subito a Dybala a prescindere da Ronaldo
 
Se CR7 alla fine dovesse decidere di andare via, la Juventus non potrebbe assolutamente fare a meno anche dell’apporto di Dybala. Perdere in un colpo solo Ronaldo e Dybala o trascinare la “Joya” nel suo ultimo anno di contratto sarebbe devastante per la stagione della Juventus che ancora deve cominciare, ancor più degli evidenti limiti a centrocampo. Non si può continuare quindi ad aspettare in eterno la decisione del fenomeno portoghese ma bisogna assolutamente, quanto prima possibile, trovare l’accordo per il rinnovo di Dybala, a prescindere. Arrivare totalmente impreparati ad una uscita di Ronaldo vorrebbe dire non aver assolutamente imparato nulla dalle ultime confusionarie campagne acquisti effettuate da Paratici & C. condotte senza un vero progetto tecnico da perseguire.
Bene quindi continuare a seguire l’evoluzione della trattativa per Locatelli (giovane di prospettiva) ma non bisogna assolutamente distogliere lo sguardo da quella che in questo momento resta l’assoluta priorità: il rinnovo di Dybala, a tutti i costi, a prescindere da quello che deciderà di fare CR7.
L’attuale Juventus dispone in rosa di tanti buoni e ottimi giocatori ma soli 3 veri top-player (che giocherebbero ovunque nelle migliori squadre internazionali): De Ligt, Dybala e Ronaldo. Perderne uno o addirittura due in un colpo solo porterebbe ad un ridimensionamento praticamente certo almeno sulla carta che nemmeno il ritorno del “messia” Allegri sulla panchina bianconera potrebbe andare ad evitare.


@stefanodiscreti