9

L'allenatore della Juventus, Antonio Conte, ha commentato così a Sky la prova della sua squadra, vittoriosa 2-1 sull'Hellas Verona: "E' un momento sfortunato. L'unica volta in cui il Verona è venuto avanti ha segnato, siamo stati bravi a ribaltare subito. Potevamo incrementare, bene per i tre punti. La prestazione è stata discreta e il minutaggio è cresciuto per tutti. Era importante applicare il turnover, non era facile con una squadra raccolta in area a 20 metri con Jorginho che seguiva Pirlo anche in bagno. Siamo stati bravi, meritando la vittoria che però poteva esser ben più larga".

Sulla prova di Tevez e Llorente il tecnico si dice moderatamente soddisfatto: "Carlos è sempre più protagonista, sta diventando importante. Nei momenti di difficoltà, quando c'è smarrimento, prende palla e la tiene creando. Fernando penso abbia fatto bene, può migliorare. Il gol darà morale a lui e a noi che abbiamo lavorato per portarlo in condizioni ottimali. Era in programma che questa settimana giocasse. Ho scelto questa perchè giocare in casa dà una spinta emotiva importante. C'è da lavorare, ma il gol dà fiducia a lui e siamo contenti".

Secondo Conte non c'è nessun intoccabile in attacco: "Non possiamo permettercela. Stiamo facendo rotazione, e la faremo davanti. Carlos dovrà riposare facendo allenamento, sennò lo portiamo alla sosta di ottobre in barella. Ora è difficile rinunciare a un giocatore di tale personalità, è un esempio".

 

Get Adobe Flash player