98
"Marcelo considera l'Inter casa sua, gli piace Milano e si prepara a giocare la Champions League. Ma se rimarrà o meno dipende dall'Inter e dal mercato". Miroslav Bicanic, agente di Brozovic, non aveva escluso poche settimane fa in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com l'addio del centrocampista all'Inter. Tutte nelle mani del club nerazzurro, che però ha deciso di blindare il croato e non ha alcuna intenzione di privarsi di lui in vista del ritorno in Champions League. Con le grandi prestazioni al Mondiale con la maglia della Croazia, qualificata per la semifinale, Brozovic è finito di nuovo nei radar di alcuni club europei, che monitorano la sua situazione.
FUTURO NERAZZURRO - Dopo una prima parte di stagione con più ombre che luci, a gennaio Brozovic era vicinissimo al Siviglia. Operazione chiusa nelle ultime ore e saltata a causa del mancato arrivo di un sostituto alla corte di Spalletti. Da uomo in uscita, il croato si è rivelato fondamentale nella corsa a un posto alla prossima Champions League. Il cambio di ruolo, con il tecnico nerazzurro che ha deciso di schierarlo davanti la difesa, ha trasformato il classe 1992, protagonista di una straordinaria seconda parte di stagione. Dopo aver sistemato la questione legata al Fair Play Finanziario con i 40 milioni di plusvalenza, ora il club nerazzurro non ha necessità di cedere i suoi gioielli e considera il croato incedibile. Le sirene straniere non spaventano il club nerazzurro: il calciatore ha un contratto fino al 2021 e vuole restare a Milano, come confermato dal padre Ivan ai microfoni di Express.hr:  "Vive in una bella città come Milano, va alla grande con l'Inter e guadagna tanto".