Commenta per primo

Fari accesi sulla fascia destra della Lazio. L’oggetto di mercato biancoceleste in queste ore è sempre più Stephan Lichtsteiner. Il Forrest Gump elvetico che corre, suda e conquista il cuore dei tifosi capitolini ormai da tre anni. Voci, rumors e presunte trattative. Lichtsteiner e Juventus: approcci d’amore che viaggiano lungo il sottile filo del dire e non dire. Radiomercato spiffera interessi bianconeri per il nazionale svizzero che tanto piace al ds juventino Beppe Marotta. Lichtsteiner, che è legato alla Lazio da un contratto lungo ancora due anni, ha la possibilità di svincolarsi dalla Lazio grazie ad una clausola rescissoria di 12 milioni di euro, ma per molto meno Claudio Lotito potrebbe decidere di iniziare una trattativa. Per ora i protagonisti gettano acqua sul fuoco, prediligendo le segrete stanze alla ribalta delle cronache. Ma il mercato si sa, tiene banco sin dai primi caldi, anche quando la sessione ufficiale non è neppure partita. Dunque ipotesi, dunque piste interessanti, che sull’asse Roma – Torino ricongiungono in continuazione Lichtsteiner alla Juve. Lui, Stephan, oggi è tornato a parlare direttamente dal ritiro della nazionale, spiegando che alla Lazio sta bene, anche se: “E’ chiaro che nello sport si deve sempre crescere…”. Una porta socchiusa, che Lichtsteiner lascia di proposito aperta, sperando che sull’uscio bussi forte la Juventus. Di queste ore è l’indiscrezione che racconta di un incontro segreto fra Marotta, Lichtsteiner (Marco, fratello del calciatore biancoceleste, ndr) e Federico Pastorello, per capire se ci sono i presupposti per intavolare una trattativa con la Lazio. Non arrivano conferme a riguardo, ma probabilmente il contatto c’è stato. C’è rispetto e stima, quella che lega il terzino elvetico al club biancoceleste e al suo pubblico. Se ci sarà un addio sarà gestito nel migliore dei modi. Ne è convinto Marco fratello e agente di Stephan, che in ESCLUSIVA a Lalaziosiamonoi.it ha spiegato quanto accaduto in queste ultime ore: “Non ho parlato con la Juventus e non ho avuto nessun incontro segreto con Marotta – ha spiegato LIchtsteiner Senior – Mio fratello ha un contratto con la Lazio sino al 2013 e noi nutriamo tanta stima nei confronti del presidente Lotito. Quindi parleremo prima di tutto con lui. Se Stephan dovesse lasciare la Lazio lo farà con rispetto e dignità, lo dobbiamo alla società e soprattutto ai tifosi".Correttezza e sincerità, che emerge dalle parole di Marco Lichtsteiner. Il pensiero dell’entourage del terzino laziale sembra confezionato in un messaggio, che prepara ad un addio, più che ad un arrivederci. Se ne parlerà. Lotito aspetta, ma senza fretta.