38
Non sarà un mercato semplice quello del Milan, in attesa di capire se e quando ripartirà e si concluderà l'attuale stagione e quali saranno i tempi della campagna acquisti e cessioni. Quello che è certo è che si andrà incontro all'ennesima rivoluzione tecnica e una delle priorità del management sarà trovare un rinforzo di spessore nel ruolo di difensore centrale.

QUANTE INCOGNITE - Le incertezze legate al futuro di Kjaer - il suo riscatto dal Siviglia per 2 milioni di euro non è stato ancora deciso - e di Musacchio, probabile partente, si aggiungono a quelle sul capitano Alessio Romagnoli. Raiola ne parlerà con Ivan Gazidis e il prossimo direttore sportivo rossonero, per valutare l'eventuale rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2022 o in alternativa una cessione, con alcuni club spagnoli (tra cui l'Atletico Madrid) pronti ad approfittare della situazione. Il Milan cerca un giocatore importante, giovane ma con le qualità per imporsi da subito su un palcoscenico complicato come San Siro.
AJER E KAMARA - Si guarda principalmente a un difensore forte fisicamente e dalla spiccata leadership, un profilo alla Kristoffer Ajer per intenderci. Il centrale norvegese classe '98 incarna queste caratteristiche e ha un contratto in scadenza tra due anni. Si tratta di un ragazzo molto apprezzato dagli scout rossoneri, ma il Celtic ha specificato che non farà sconti. Oltre ai vari Upamecano e N'Dicka, rimane in lista anche Boubacar Kamara: classe '99, già seguito in passato, è un difensore con caratteristiche diverse rispetto ad Ajer, più portato all'impostazione, come Romagnoli. In passato la sua valutazione è stata giudicata eccessiva, ma i problemi economici del Marsiglia e la necessità di fare almeno 60 milioni di euro di plusvalenze nelle prossima finestra di mercato possono riaprire qualche spiraglio.