Flop Roma, James Pallotta la ribalta. Nono anno per la proprietà americana, intenzionata a preparare una vera e propria rivoluzione qualora Ranieri non riesca a portare i giallorossi in Champions League: mercato, allenatore e struttura dirigenziale, l'edizione odierna de Il Corriere dello Sport illustra le principali novità in cantiere per la società capitolina.

DS: C'E' PETRACHI - La rivoluzione riparte proprio dai quadri dirigenziali e dal ruolo di ds, che Ricky Massara ha ereditato da Monchi ma che difficilmente riuscirà a conservare. Baldini ha infatti indicato due profili a Pallotta: Luis Campos del Lille, uomo vicino al potente procuratore Jorge Mendes e che ha costruito il grande Monaco; il nome più caldo però è quello di Gianluca Petrachi, che Cairo vorrebbe trattenere al Torino (contratto fino al 2020 ma che ha già dato la propria disponibilità ad abbracciare la causa giallorossa (secondo La Stampa avrebbe già accordo con la Roma). Nei piani di Pallotta, il nuovo ds non sarebbe una figura plenipotenziaria come Monchi ma entrerebbe in una struttura composita con Massara e Totti.

ALLENATORE: CORSA A TRE - Dal ds all'allenatore, perché proprio la figura del direttore sportivo inciderà sulla scelta del prossimo tecnico. Lista italiana per Petrachi: Maurizio Sarri ha già avuto contatti con Baldini, ma è forte anche la candidatura di Gian Piero Gasperini, che per il lavoro svolto all'Atalanta convince tutti; alternativa Marco Giampaolo, gradito a Baldini. Con Campos via alle opzioni straniere: Marcelo Bielsa è un vecchio pallino di Baldini, ma c'è anche Leandro Jardim.

MODELLO AJAX E MERCATO - Ultimo ma non per importanza il mercato, per il quale si seguirà il modello Ajax: tagliare i costi e ripartire dai giovani. Confermati quindi Zaniolo, Pellegrini, Cristante e Kluivert, verso l'addio gli esperti Dzeko, Kolarov e Nzonzi. E alla lista dei partenti si aggiunge anche Olsen: secondo il CorSport infatti, la Roma ha già impostato una trattativa con il Cagliari per Alessio Cragno, nell'affare Luca Pellegrini potrebbe restare un altro anno in Sardegna.