135
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è su​lla sfida Inter-Juve.

Lasciamo perdere per un attimo Pirlo e la voglia di trovarlo per forza un inventore di gioco. Ricordo che la Juve ha cacciato gli ultimi due allenatori a scudetto vinto. Ci siamo tutti dovuti rimangiare molte parole, andiamoci piano, pensiamo adesso solo al valore della squadra. Cos’è la Juve di questa stagione? Kantè non sta andando all’Inter, questo cambia anche le opinioni sulle possibilità della Juve. Kulusevski si conferma un grosso passo avanti, l’Inter deve ancora trovare una forma definitiva a centrocampo. Questo cambia i pensieri sul campionato. Parte della superiorità attribuita all’Inter scompare insieme a Kantè mentre Kulusevski è subito presente.

Ascolta "Conte esaspera, Pirlo non dice. Ora Inter e Juve sono alla pari" su Spreaker.

Se Pirlo trovasse davvero un tempo di dialogo con i suoi giocatori, sarebbe in vantaggio su Conte sulla gestione della squadra. Conte esaspera, Pirlo non dice.
 La Juve ha inoltre ancora fuori Douglas Costa e Bernardeschi che pareggiano l’affollamento di fantasisti interisti, Nainggolan, Eriksen, Sensi, Perisic.  Correggo dunque il mio pronostico dietro al mercato: ora Inter e Juve sono alla pari.