132
Chris Smalling è un'idea di lungo corso, l’Inter ha provato a informarsi già qualche mese fa. I rapporti con il Manchester United sono ottimi, resi tali dalle trattative Lukaku e Sanchez. Conte ha inizialmente storto un po’ il naso, adesso il tecnico salentino sembra meno critico nei confronti del difensore inglese, che ha dimostrato di trovarsi a proprio agio in una difesa a tre. Il ragazzo si è trovato benissimo in capitale e pare abbia espresso la volontà di proseguire alla Roma, ma la trattativa tra i club va per le lunghe e l’Inter crede di avere le carte giuste per convincere il ragazzo a pensare a nuove destinazioni.

PROFILO GIUSTO - La difesa nerazzurra andrà incontro a qualche cambiamento, Skriniar è sul mercato e sarà necessario sostituirlo, qualora partisse, con un elemento d’esperienza. Smalling è un profilo ritenuto adatto anche per i costi contenuti, da viale della Liberazione sono convinti che l’affare con il Manchester United possa chiudersi con un esborso da una quindicina di milioni. Cifra onesta. In nerazzurro, il difensore, ritroverebbe un suo grande amico, quel Romelu Lukaku che in questa stagione ha affrontato da avversario. L’Inter ci pensa, la Roma resiste.