Calciomercato.com

Juventus-Udinese, le pagelle di CM: Alex Sandro flop, Milik non è Vlahovic

Juventus-Udinese, le pagelle di CM: Alex Sandro flop, Milik non è Vlahovic

  • Nicola Balice, inviato a Torino
  • 106
Juventus-Udinese 0-1

JUVENTUS

Szczesny 6
: sul gol non può fare nulla se non raccogliere mestamente la palla nel sacco. 

Gatti 6: se è lui a essere spesso il principale punto di riferimento in attacco, c'è più di qualcosa che non va.

Bremer 6,5: ci sono momenti in cui sembra solo contro tutti e forse lo è. Ammonito, salterà la trasferta di Verona per squalifica.

Alex Sandro 5: ogni volta che può, Allegri parla bene di lui. Ma negli ultimi anni si è rivelato decisivo al contrario in troppe occasioni, questa si allunga alla lista. Che combina sul gol dello 0-1?

Weah 5: ha l'opportunità di partire titolare, la spreca incaponendosi spesso e creando mai qualcosa di pericoloso. Da terzino, poi, si annulla completamente (16' st Yildiz 5,5: entra e la partita cambia, ma non in meglio). 

McKennie 5,5: gira a vuoto, sembra che le energie si stiano esaurendo.

Locatelli 5: nuova prestazione di soli compitini, nemmeno tutti svolti in maniera egregia. Quando serve qualcosa in più non riesce però a darla lui.
(21' Nicolussi 5,5: forse servivano altre geometrie). 

Rabiot 6: almeno ci prova, sia a svegliare i compagni che a creare qualcosa.

Cambiaso 6: è lui ad avere più rabbia e fame che tutta la Juve messa assieme, almeno nel primo tempo.
(38' st Cerri sv). 

Chiesa 5,5: parte bene poi si perde senza trovare sponde utili in Milik o altri.
(21' st Iling 5,5: prova a giocare sulla profondità, non incide).

Milik 5: si divora da due passi il gol del pareggio, in generale non appare mai quel punto di riferimento di cui avrebbe bisogno l'attacco della Juve. Fa sentire l'assenza di Vlahovic. 

All. Allegri 4.5: partita numero 405 sulla panchina della Juve, non va come sperato. Nel secondo tempo vara un 4-3-3 inedito con Cambiaso ala destra e la coppia Weah-McKennie a darsi il cambio come terzini destri: la mossa non porta i frutti sperati, così come quella di Yildiz mezzala e tutte le altre figlie della disperazione nel finale.


UDINESE

Okoye 7.5:
in un modo o nell'altro si salva sempre, stilisticamente rivedibile ma estremamente concreto.

Perez 6,5: se la cava nonostante sia dalla sua parte che si aggirano i calibri grossi.

Giannetti 7: al posto giusto nel momento giusto, la zampata del vantaggio è sua.

Kristensen 6,5: dalla sua parte, comunque, non si passa.

Ezhibue 5,5: avere a che fare con Cambiaso e Chiesa non è semplice, almeno finché ne hanno.
(20' st Joao Ferreira 6,5: porta quella cattiveria che serviva per tenere il risultato).

Lovric 6,5: con Cioffi si sta ritrovando, ci mette gamba, ci mette quello che serve.

Walace 6,5: schermo protettivo davanti alla difesa, sempre fondamentale per gli equilibri friulani.

Samardzic 6,5: ha qualità palla al piede, si applica anche in fase di non possesso, è una sua punizione a mandare in tilt la difesa bianconera sul gol.

Zemura 6: disinnesca Weah e tenta pure qualche sortita pericolosa.
(20' st Ebosele 6: prova di contenimento).

Thauvin 6,5: quando prende ritmo fa intravedere lampi del vero Thauvin.
(22' st Brenner 5,5: c'è, ma non si applica).

Lucca 6: fa a sportellate, lo fa senza paura.
(22' st Success 6: sponde e controlli, ci prova).

All. Cioffi 7: Udinese con le idee chiare e la voglia di giocarsela.
 

Commenti

(106)

Scrivi il tuo commento

Utente Cm 360971
Utente Cm 360971

Locatelli lumaca in giro per il campo, Pietà

Altre notizie