Calciomercato.com

  • La Juve perfetta che Allegri e Giuntoli vogliono cambiare: sempre al lavoro a fari spenti per Lukaku e Berardi

    La Juve perfetta che Allegri e Giuntoli vogliono cambiare: sempre al lavoro a fari spenti per Lukaku e Berardi

    • Gianluca Minchiotti
    Una Juve quasi perfetta nel primo tempo, una Juve in gestione nel secondo tempo, forte del 3-0 maturato al 45' grazie alle reti di Chiesa, Vlahovic e Rabiot. Quella ammirata a Udine è anche una Juve che sembra aver ritrovato entusiasmo, gioia e attaccamento alla maglia, dopo la stagione 'surreale' del 2022-23. Eppure, ai piani alti bianconeri, sia in panchina che in tribuna, non basta. Troppo esperti e navigati Allegri e Giuntoli per farsi abbagliare da una vittoria, anche se per il tecnico è la numero 250 alla Juve e per il Football director è la prima. Troppo convinti delle loro idee per farsi distrarre da un solo successo, anche se importante e convincente. E quindi, al di là delle dichiarazioni di facciata, la Juve prosegue a fari spenti nel suo piano, che è quello noto: provare a prendere Romelu Lukaku e Domenico Berardi, cedendo Dusan Vlahovic e Filip Kostic.

    CAPITOLO LUKAKU - L'attaccante belga continua a essere una priorità per i bianconeri, che l'hanno scelto per sostituire Vlahovic. Il gol all'Udinese non cambia gli scenari, il serbo resta in vendita. Il tempo stringe, ma nessuna opzione va scartata: nemmeno quella che prevede il trasferimento dell'ex viola a Londra. Il Chelsea, dopo aver speso oltre 180 milioni di euro per Romeo Lavia del Southampton e Moises Caicedo del Brighton, metterà ancora mano al portafoglio per un attaccante, come ammesso da Pochettino, e il nome Vlahovic non è stato depennato dalla lista. Di certo il Chelsea vuole risolvere la grana Lukaku prima possibile. Un reintegro è da escludere categoricamente, Big Rom sarà ceduto, resta solo da capire in quale squadra finirà. Se non andrà alla Juve, il Chelsea spingerà per cederlo in Arabia Saudita.

    CAPITOLO BERARDI - Il capitano del Sassuolo sta chiedendo ai suoi dirigenti di riaprire la trattativa con la Juve, chiusa dall'ad Carnevali con l'intervista in cui accusava i bianconeri di non aver rispettato la scadenza del 17 agosto. Un'ipotesi, quella di riprendere i contatti con la Juve, che il Sassuolo per ora non prende minimamente in considerazione. Sotto contratto fino a giugno 2027, l'attaccante classe '94 non avrebbe difficoltà a raggiungere un'intesa economica con la Juve, che, da parte sua, non sembra ancora intenzionata a gettare la spugna: la possibile uscita Kostic (rimasto in panchina per tutti i 90' alla prima di campionato) metterebbe a disposizione di Giuntoli le risorse per riprovare l'assalto a Berardi.

    Altre Notizie