Commenta per primo
Quando in estate è arrivato a Genova per vestire la maglia della Sampdoria, Omar Colley veniva considerato un punto fermo della sua Nazionale, il Gambia, Addirittura il centrale classe 1992 era stato incoronato capitano della formazione allenata dal C.T. Tom Saintfiet. Ora però il rapporto tra i due sembra essersi incrinato. 'Colpa' dell'assenza di Colley per Gambia-Algeria, match importantissimo per la qualificazione alla Coppa d'Africa.

Il giocatore era stato convocato per la gara, ma aveva spiegato alla federazione le ragioni che lo avrebbero spinto a declinare l'invito: gli era appena nato il primogenito a Londra, e nutriva il desiderio di rimanere vicino alla compagna e al figlio. In teoria si trattava di una richiesta non particolarmente clamorosa, lo stesso Ekdal qualche giorno fa ha rinunciato per lo stesso motivo alla chiamata della Svezia. Colley però è stato punito da Saintfiet, che non lo ha voluto per la gara successiva con il Togo. La decisione ovviamente ha lasciato stupefatto il gigante gambiano, che non si aspettava l'esclusione. Esiste quindi una frattura di ricomporre tra Colley e la sua Nazionale. 

Nel frattempo il difensore si è allenato con la Samp in questi giorni, ma Il Secolo XIX fa sapere che ieri pomeriggio, dopo la seduta mattutina, l'ex Genk ha preso un aereo per Londra. Starà con la compagna sino a martedì, poi rientrerà a Genova per iniziare a preparare il match con il Sassuolo.