Tra il 1995 e il 1997 a Genova impazzava un centrocampista con le treccine, uno che correva tantissimo e non si fermava mai. Lo vedevi che Christian Karembeu, arrivato alla Sampdoria nell'estate 1995 dal Nantes per 7 miliardi di lire, avrebbe avuto un grande avvenire. E infatti, dopo un biennio in blucerchiato, il calciatore francese prese il volo: tre anni al Real Madrid, poi Middlesbrough e Olympiakos, prima di concludere la carriera tra Servette e Bastia.

Nonostante ciò però Karembeu non ha potuto dimenticare la Samp e Genova. "Seguo sempre i blucerchiati, sono la squadra che mi ha fatto conoscere a tutto il mondo calcistico" ha detto l'ex giocatore a Rai Sport. "Poi sono andato al Real Madrid ma non posso dimenticare la Samp". Anche per questo motivo Karembeu è rimasto toccato dalla tragedia di Ponte Morandi: "Ho visto, purtroppo, il dramma della caduta del ponte, vorrei mandare un abbraccio a tutte le famiglie delle vittime. Se potremo aiutarle grazie al calcio, lo faremo sicuramente" ha concluso l'indimenticato ex blucerchiato.