Commenta per primo
Intervistato da Voce Giallorossa, l'ex centrocampista (tra le altre) di Roma e Juve Cristiano Zanetti dà il suo punto di vista sulla possibile ripresa del campionato: ​“Credo che la decisione della Juventus di sospendere gli stipendi sia già un chiaro segnale. La vedo dura riprendere. Siamo in casa da più di 20 giorni e ci vorranno dei mesi prima che tutto torni alla normalità. Serve ancora molto tempo prima che si trovi un vaccino o una cura, e credo che quando ritorneremo ad uscire di casa il virus continuerà a circolare. Non sono un virologo, ma da quanto ho capito basta una persona per contagiarne almeno altre tre. Credo che queste misure siano solo per prender tempo, sperando che si trovi al più presto una cura, altrimenti è un cane che si morde la coda. Tornando al calcio, quindi, la possibilità di giocare d’estate a me piacerebbe, ma per farlo bisognerà avere un vaccino, altrimenti la vedo difficile. Credo che questo Scudetto, purtroppo, non debba essere assegnato, al contrario dei posti europei e delle retrocessioni, come è giusto che sia. Ma assegnare il titolo credo che sia una cosa ingiusta per ogni squadra, anche per la Lazio che era in grande forma”.