2

De Laurentiis vuole portare Immobile al Napoli. I contatti sono stati già avviati a gennaio, ma allora Preziosi disse 'no'. Domenica, quando il Genoa arriverà al San Paolo, ci sarà l'occasione per riparlarne. Nel mercato estivo arriverà l’offensiva finale, con i dirigenti partenopei pronti a sedersi al tavolo con i rossoblù e la Juve per riportare a casa il bomber dell'Under 21. L'addio del giocatore comunque è vicino, e il Genoa non vuole farsi trovare impreparato. Nel mirino di Rino Foschi sono entrati tre bomber dal profilo diverso. Il primo è Andrej Kramaric, seguito da tempo dagli uomini mercato rossoblù. Ventidue anni ancora da compiere, i 16 gol in 28 partite nella Lokomotiv Zagabria lo hanno fatto entrare nel mirino di tantissimi club, Udinese Chievo su tutte. Il Genoa è pronto a partecipare alla corsa per aggiudicarsi un talento purissimo.

Altra idea arriva dall'Argentina. Rodrigo Mora, uruguaiano di nascita, è un attaccante tutto rapidità e guizzo, non proprio un centravanti di peso ma un'ottima seconda punta, profilo che manca nel Grifone di oggi. Nel River Palte quest'anno ha segnato sei gol, costa circa due milioni di euro e l'Europa l'ha appena assaggiata, per sei mesi, con la maglia del Benfica, che ancora ne detiene il cartellino. Il River può esercitare il diritto di riscatto. Il Genoa aspetterà la decisione del club argentino e poi potrebbe partire all'attacco. Kramaric e Mora sono due scommesse da vincere, mentre se si vuole la certezza di qualche gol in serie A lo sguardo deve volgersi verso Torino. Rolando Bianchi è in scadenza di contratto, la sua lunga militanza nel Toro è ormai agli sgoccioli, Preziosi ha già iniziato a lavorare. La sua offerta sarebbe la migliore pervenuta all'attaccante, che però aspetta altre chiamate prima di decidere il suo futuro.