Calciomercato.com

La Costa d'Avorio vince la Coppa d'Africa 2024: 2-1 alla Nigeria, Haller firma il terzo trionfo degli 'Elefanti'

La Costa d'Avorio vince la Coppa d'Africa 2024: 2-1 alla Nigeria, Haller firma il terzo trionfo degli 'Elefanti'

  • Redazione CM
  • 4
La Costa d'Avorio vince la Coppa d'Africa 2024, ospitata proprio su territorio ivoriano, superando per 2-1 la Nigeria in finale. Lo fa con i due volti più rappresentativi, ovvero quelli di Franck Kessie e Sebastien Haller, autori delle due reti che rendono vano il vantaggio nigeriano di William Troost-Ekong. La formazione di José Peseiro, che schiera dal primo minuto il tridente Chukwueze-Osimhen-Lookman, si arrende allo strapotere degli Elefanti di Emerse Faé, per larghi tratti del match capaci di dominare il gioco. Eppure, guardando indietro, la Costa d'Avorio aveva rischiato l'eliminazione nella fase a gironi, chiusa al terzo posto e passata solo come migliore terza. E poi quattro vittorie folli nella fase a gironi: partendo dagli ottavi vinti ai rigori contro il Senegal, passando per il passaggio in rimonta sul Mali ai quarti e l'1-0 in semifinale con la Repubblica Democratica del Congo, fino ad arrivare alla clamorosa rimonta in finale. Per la Costa d'Avorio si tratta della terza vittoria della Coppa d'Africa dopo quelle del 1992 e del 2015.

LA PARTITA 

La Costa d'Avorio parte col piglio giusto e si rende subito pericolosa con un pallone insidioso sfiorato da Haller in scivolata. Per tutta la prima mezzora il ritornello è lo stesso: gli ivoriani attaccano e i nigeriani si difendono, rischiando di andare in svantaggio in seguito a una rovesciata di Gradel da posizione ravvicinata. Per gli Elefanti di Emerse Faé l'occasione per trovare il vantaggio arriva poco dopo con un piattone di Adingra che impegna Nwabali. La Costa d'Avorio non approfitta delle occasioni create e quindi la Nigeria prende coraggio. Da un calcio d'angolo la palla finisce sulla testa di Troost-Ekong, che svetta e fa 1-0 al 38'. L'ex Udinese e Salernitana, già decisivo in semifinale con il gol del vantaggio sul Sudafrica manda così all'intervallo le Super Eagles in vantaggio.

Nel secondo tempo si accende la sfida. La Costa d'Avorio ci prova ancora e Bassey salva sulla riga un pallone insidiosissimo, facendo tirare un sospiro di sollievo ai suoi. Ma gli ivoriani non demordono e ci riprovano con un colpo di testa di Kessie, che però non va a segno. Pochi minuti dopo, la situazione si ripete: cross da palla inattiva, Kessie incorna e mette in rete il gol del pareggio restituendo linfa alle speranze dei ragazzi in maglia arancione. La reazione della Nigeria è immediata, ma non altrettanto efficace, quando Troost-Ekong colpisce di nuovo di testa e sfiora la doppietta sparando alto il pallone. E allora, come se il finale fosse già scritto, ecco Sebastien Haller. L'uomo della provvidenza, già decisivo in semifinale, devia con i tacchetti un cross di Adingra battendo Nwabali e facendo 2-1. La Costa d'Avorio torna a vincere la Coppa d'Africa dopo 9 anni dall'ultimo successo datato 2015. Esulta Didier Drogba, che da bordo campo seguiva con trasporto il match.

Commenti

(4)

Scrivi il tuo commento

Utente CM 277179
Utente CM 277179

grande PRESIDENTE

Altre notizie