Renzo Ulivieri, presidente dell'Assoallenatori, replica a distanza alle parole di Giampiero Ventura, che nei giorni scorsi ha raccontato di essersi sentito "delegittimato" dalla nomina dello stesso Ulivieri a direttore tecnico: "Non devo rispondere nulla, ci mancherebbe - si legge su Repubblica.it -. Credo di essere l'unico in Italia che il giorno dopo lo ha difeso. Ebbi a dire che se fossi stato un presidente di un club lo sarei andato a cercare subito. Ventura è un allenatore che stimavo e che stimo ancora, al di là del risultato che c'è stato. Sono state dette delle inesattezze e riguardano il discorso del direttore tecnico. Io avevo proposto Lippi perché ritenevo che fosse quello giusto, poi si è deciso di fare a meno di questa figura e si è andati avanti. Abbiamo però pensato che, come da altre parti, il ct non dovesse essere anche il direttore tecnico".