Calciomercato.com

  • Getty
    Milan, Leao bacchettato da Ancelotti: "Se fosse con me lo picchierei sempre"

    Milan, Leao bacchettato da Ancelotti: "Se fosse con me lo picchierei sempre"

    • Redazione CM
    Carlo Ancelotti non si contiene: Gianluigi Donnarumma, il calcio italiano e Rafael Leao, ce n'è per tutti. E dà un indizio sul proprio futuro: "Chiuderò al Real Madrid".

    Il tecnico delle merengues, che sabato 1 giugno affronteranno il Borussia Dortmund a Wembley nella finale di UEFA Champions League (ore 21), parla a tutto campo in un'intervista concessa a La Repubblica.

    CALCIO ITALIANO IN RIPRESA - Si parte dal calcio italiano, Ancelotti ha le idee chiare su cosa manca: "Quello che manca, per me, è negli stadi. E nell’ambiente. Insomma, c’è abbastanza da svecchiare. Non vedo fuoriclasse, a parte Donnarumma in porta. Sto parlando di una generazione simile a quella di Pirlo, Totti, Del Piero. Serve ancora un po’ di tempo".

    LEAO - Non manca una stilettata a Rafael Leao del Milan: "Leao croce e delizia? Da picchiare, a volte. Se fosse con me, lo picchierei tutti i giorni".

    TROPPE PARTITE - Uno dei problemi del calcio moderno? Ancelotti è sicuro, troppe partite: "Siccome non si giocava abbastanza, nel 2025 hanno deciso di aggiungere un po’ di partite (il nuovo Mondiale per Club, ndr)".

    CHIUDERE LA CARRIERA AL REAL - Infine, Ancelotti dà un indizio chiaro sul proprio futuro: "Fino a quando allenerò? Fino a quando rimarrò al Real".

    Commenti

    (108)

    Scrivi il tuo commento

    antonio008
    antonio008

    Bravo Carlo, essattamente cosi si deve trattarlo.

    • 0
    • 0

    Altre Notizie