Commenta per primo
Torino-Cagliari 2-3

Cragno 6:
travolte Lukic dopo pochi minuti con un’uscita in ritarda che consente a Belotti di presentarsi sul dischetto e portare in vantaggio il Torino. Poi viene battuto una seconda volta dal Gallo ma questa volta senza colpe.  Al 95’ riscatta l’errore iniziare con una grande parata su una rovesciata di Belotti. 

Zappa 5,5: si fa sorprendere da Belotti, che gli sbuca alle spalle, in occasione del secondo del Torino. Qualche disattenzione di troppo. 

Walukiewicz 5,5: più in difficoltà rispetto al compagno di reparto, Godin, anche perché nella sua zona orbita un cliente difficile da gestire come Belotti. Propizia la rete del momentaneo 1-1 ma in difesa non sempre è perfetto. 

Godin 6,5: una sicurezza al centro della difesa. Rende la vita impossibile a Bonazzoli che nei pressi dell’area di rigore del Cagliari non riesce a vedere neanche un pallone. 

Lykogiannis 5,5: è uno dei giocatori più in difficoltà nella difesa del Cagliari. Dalla sua parte il Torino riesce a passare in più di un’occasione e a creare diversi pericoli. 

Nandez 7: con i suoi inserimenti è una costante spina nel fianco nella difesa del Torino, fa impazzire Rodriguez, che spesso viene superato dall’uruguaiano. Nandez arricchisce la propria prestazione anche con l’assist per il gol di Simeone. 

Marin 6: a inizio partita impegna Sirigu con una bella conclusione dal limite. Poi prosegue la propria partita con una prestazione ordinata, di sostanza oltre di qualità, in mezzo al campo. 
Rog 6: dei tre centrocampisti schierati dal primo minuto da Di Francesco è quello che si vede di meno ma la sua prestazione è comunque sufficiente. 

Joao Pedro 6,5: il Torino in estate lo ha inseguito a lungo ma alla fine non è riuscito a convincere il Cagliari a cederlo. Oggi il brasiliano, davanti agli occhi di Cairo e Vagnati, ha dimostrato che avrebbe fatto davvero comodo a Giampaolo. Non solo per il gol dell’1-1. 

(dal 38' s.t. Caligara: sv)

Sottil 6: qualche buona accelerazione, un paio di occasioni non sfruttate al meglio. Se quest’oggi fosse riuscito a mantenere lo stesso alto livello per tutto il tempo che è rimasto in campo, la sua prestazione sarebbe stata super. 

(Dal 38’ s.t. Ounas: sv)

Simeone 7: si dimostra bomber vero sfruttando al meglio le occasioni che gli capitano dentro l’area. Prima trafigge Sirigu con una conclusone imprendibile dal centro dell’arra di rigore, poi approfitta di una papera del portiere avversario. E’ l’uomo che decide la partita. 

(dal 31’ s.t. Pavoletti: sv)


All. Di Francesco 6,5: il suo Cagliari supera il Torino sia nel gioco che nel risultato. Solo nei minuti di recupero soffre un po’, ma per lunghi tratti la formazione sarda è la padrona del campo.