127
Parigi val bene un accordo. Ancora difficile ma non più impossibile come qualche giorno fa. La Roma, dopo l’esclusione definitiva di Dzeko da parte di Fonseca, sta provando a piazzare il bosniaco a diversi top club europei. Non solo in Premier dove sono arrivati i no di Chelsea e Manchester City. C’è infatti il Psg di Pochettino che ha un altro grande attaccante poco utilizzato da accontentare: Mauro Icardi. La proposta della Roma, a dire il vero, risale a una settimana fa con il Psg che inizialmente aveva rifiutato lo scambio di prestiti tra il bosniaco e l’ex interista impiegato fin qui appena 569 minuti (4 gol) anche se con Pochettino ha ritrovato il posto.
PELLEGRINI INCEDIBILE - La voglia di Icardi di tornare protagonista però sta convincendo il Psg a cederlo in prestito per 6 mesi anche per non abbassare troppo il valore del cartellino pagato 60 milioni nel luglio scorso. E un ritorno in serie A sarebbe più che gradito. Nella telefonata tra Pinto e Leonardo si è parlato anche di Lorenzo Pellegrini che il club parigino avrebbe voluto inserire nella trattativa rendendola in questo senso a titolo definitivo. L’altolà dei Friedkin è stato pressoché immediato visto che i nuovi proprietari ritengono l’attuale capitano inamovibile. Si tratta quindi del solo scambio dei numeri nove anche se non sarà facile trovare un accordo entro 4 giorni.  Il club di Neymar in estate aveva accolto Alessandro Florenzi pure lui in contrapposizione a Fonseca, e i risultati sono stati ottimi tanto da convincere il Psg a certificare già da oggi il riscatto estivo. Chissà che la storia non si ripeti.  Nel frattempo Dzeko continua ad allenarsi a parte dopo il rifiuto di Fonseca ad aggregarlo ieri in gruppo. Per il club a causa delle sue condizioni fisiche, ma il gelo tra i due appare impossibile da sciogliere. In caso di permanenza c’è il rischio che Dzeko passi mesi in tribuna come accaduto a Milik a Napoli.